header image

QuantumDoc

QuantumDoc può essere a ben ragione definito secondo l'acronimo anglossassone CAM, una "Complementary and Alternative Medicine", ovvero far parte di un gruppo variegato di pratiche mediche e terapeutiche che non rientrano nell'alveo della medicina convenzionale, ma che non si pongono in contrapposizione con la medicina accademica.

Quantum-Doc si prefigge di diventare materia di studio e di ricerca da parte della classe medica che pone particolare attenzione ai campi elettromagnetici del corpo umano sia nella loro espressione della fisica classica, che nella dimensione della fisica quantistica. QuantumDoc è in linea col principio che il ricorso a pratiche mediche non convenzionali non può prescindere dal rispetto del decoro e della dignità della professione medica e non deve comunque sottrarre il cittadino a trattamenti specifici e scientificamente consolidati.

L'interesse di Quantumdoc è basato sulla centralità, sulla complessità e globalità della persona secondo un'impostazione olistica che valorizza l'interazione tra corpo e mente. Considera la malattia come un fenomeno derivante da uno squilibrio interno all'organismo; lo scopo è ristabilirne l'armonia. La pratica è impegnata sulla ragionevolezza nell'uso della conoscenza scientifica, sulla comprensione delle situazioni e dei problemi della persona, sulla sensibilità relazionale e la capacità di ascolto, nel rispetto del valore dell'opinione del paziente.

QuantumDoc è un nuovo modo di trasmettere le competenze di una scienza medica e di un'arte medica che tiene conto delle scoperte della fisica applicate alla biologia nel campo delle genetica e dell'epigenetica. (continua)


Bianzano (BG), 25 dicembre 2015

Caro Amico, caro Associato

Telesalute si presenta alla ricerca cardiologica proponendo il mio ultimo libro dal titolo "QuantumDoc®, nuove strategie di controllo del cuore sulla mente per migliorare la salute".

 E’ questo anche  il titolo della relazione che terrò al Congresso Mondiale di Cardiologia che si svolgerà a Città del Messico nel  maggio 2016. E’ una ricerca della scienza all’interno della coscienza e si basa sugli sviluppi  della fisica quantistica. La fisica classica, newtoniana, prende in considerazione la materia e l’energia. I suoi principi rapportati alla  medicina potrebbero correlarsi agli organi del corpo, alle cellule e alle molecole e quindi alla terapia basata principalmente  sulla chimica, sulla farmacologia. La fisica quantistica si basa anch’essa sulla materia e sull'energia ma parte dall’atomo e prende in cosiderazioni gli elettroni, i quark, i fotoni. L'energia qui prende un ordine e diventa informazione. L'informazione associata al cervello diventa coscienza. Mentre nella fisica classica lavoriamo nello spazio - tempo secondo il principio di casualità, nella fisica quantistica il lavoro di ricerca in medicina si svolge con i campi biofisici umani che rispondono alle leggi della risonanza e si svolge in una dimensione che potremmo definire dell'attenzione, dove al principio di causalità viene sostituito il principio di coerenza.

Sulla base di questi principi la ricerca è rivolta alla capacità di rigenerazione delle cellule cardiache. Oggi nel mondo cardiologico il grosso problema, ancora non risolto, è lo scompenso cardiaco cronico al quale giungono sempre più pazienti che hanno attraversato negli anni le diverse esperienze della malattia...infarto ... rivascolarizzazione... ecc.ecc..., e hanno nel tempo compromesso la capacità di pompa del loro cuore. Lo spazio terapeutico è così diventato sempre più stretto. Una soluzione consisterebbe nel fatto che il cuore rigenerasse le proprie cellule cardiache. Già lo fa; la natura ha previsto ciò, ma in una percentuale troppo bassa, intorno all'1-2%, che è insufficiente per migliorare la capacità di pompa. Basterebbe che il cuore aumentasse la propria capaciatà di rigenerarsi, producendo un numero maggiore di miocardiociti, come ad esempio fa il fegato con gli epatociti, che avremmo risolto un grosso limite della biologia.

Io sono convinto che il cuore può farcela; ha solo bisogno di informazione. Bisogna informarlo che può rigenerare  un numero maggiore di cellule cardiache, le sue cellule. Ma non puo farlo con i farmaci o con qualche apparecchiatura sviluppata dalla fisica classica. E' solo questione di corretta informazione e quindi di energia e in ultima analisi di coscienza.  E' attraverso un aumento di consapevolezza che possiamo arrivare a ciò e favorire il processo di autoguarigione.

E' quello che cerco di insegnare nei miei corsi di meditazione; è la  ricerca di Telesalute, l'associazione che ho fondato per la promozione della dimensione spirituale in medicina.  E'  la mia ricerca.

Se desideri avere maggiori informazioni telefonami al numero 3391119863. Sarò contento di dare maggiori informazioni al riguardo. Cordiali saluti

Flavio Burgarella

 

Altri siti web del dottor Flavio Burgarella

Informational Medicine

InformationalMedicine.clinic

Cardiac Rehabilitation

Cardiacrehabilitation.clinic

MeditazioneTerapeutica.it

Meditazione Terapeutica

Quantum Meditation

QuantumMeditation.net

Telesalute

Telesalute.it

Hfatw

hfatw.org

Burgarella.it

Burgarella.it

Agricola Burgarella

AgricolaBurgarella.it